Vai al contenuto

DUE PAROLE CON L’ESPERTO

Con noi oggi a parlarci del sua attività e del mondo dell’osteopatia, dei suoi utilizzi e benefici c’è il Dott. Massimo Gianotti.

Nel video l’intervista completa.

Massimo: Ciao a tutti amici di Forkids sono Massimo Gianotti.

 

Intervistatore: Raccontaci del tuo percorso, cosa ti ha portato verso questa strada?

 

M: Ho sempre vissuto nel mondo dello sport e più andavo avanti più volevo saperne di più e più volevo conoscere questo ambiente. Ho quindi iniziato prima attraverso scienze motorie dove ho imparato come insegnare e come muovermi all’interno dello sport.

Durante la mia esperienza un sacco di persone hanno iniziato a chiedermi “ma mi fa male questo, mi fa male quello, come posso fare?” Allora ho deciso di intraprendere anche la carriera da Osteopata per far si di aiutare il più possibile le persone a sentirsi bene.

 

I: Allora, spiegaci bene come funziona una seduta osteopatica.

 

M:Come primo step che si chiama appunto prima visita c’è una parte di anamnesi dove sostanzialmente faccio delle domande sulla storia del mio paziente, sul suo dolore, come  lo sta vivendo. Questo per avere un’inquadramento generale del paziente. Successivamente c’è un’analisi differenziale, quindi sono test ortopedici, test medici per capire come prima cosa se il paziente è di mia competenza oppure no, e come ultima cosa una valutazione osteopatica per capire quindi per capire effettivamente dal punto di vista osteopatico cosa c’è che non sta funzionando al meglio in quel paziente. 

La seconda parte, quindi i trattamenti successivi invece corrispondono in una rivalutazione per vedere come il corpo si sta adattando al trattamento e alla vita di tutti i giorni.

I: Noi abbiamo sempre visto l’osteopatia principalmente per risolvere problematiche rivolte agli adulti, ma si può applicare anche ai bambini, giusto?

M: Esatto, c’è una specializzazione proprio che si chiama osteopatia pediatrica che sostanzialmente sfrutta gli stessi principi dell’osteopatia degli adulti, la cosa che cambia è che il bambino rispetto all’adulto è in fase di sviluppo quindi ci saranno delle strutture del suo corpo che non si sono del tutto formate. 

L’osteopata ha il compito di far sì che queste strutture si adattino al meglio alla vita del bambino in modo da risolvere alcune problematiche come ad esempio il reflusso esofageo neonatale che è proprio una patologia dovuta a uno sviluppo ritardato di una parte del corpo. L’osteopata aiuta a far sì che questa parte del corpo si sviluppi il prima possibile e il meglio possibile.

I: Nella tua esperienza qual è la problematica più ricorrente?

M: Le problematiche più ricorrenti sono: Lombalgia, quindi dolore nella zona bassa della schiena, e Cervicalgia che presenta un dolore nella zona alta del collo. 

Mi son capitati dei pazienti con lo stesso sintomo ma la cosa interessante è che la natura del problema può essere completamente diversa da un paziente all’altro e quindi è per questo che sono affascinato dall’osteopatia perchè ad un sintomo corrispondono diverse cause.

I: Dove ti possiamo trovare?

M: Il mio studio si trova ad Arcore (MB) in via IV Novembre 33. Quando volete potete venire a trovarmi!

 

Contatti

Massimo Gianotti

+39 3460883640

osteopata.gianotti@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.